Storia

 

a cura di Guido Codoni

e Marco della Casa



Da Crivelli a Fontana: la società si consolida

Il secondo anno di attività inizia con l'Assemblea sociale nel luglio del '68, durante la quale si decide l'ingresso nel comitato di Cesare Susini. Nuovo segretario Ulisse Ghezzi; allenatore Ernesto Parli.

La stagione inizia col botto: vittoria per 3-2 contro i cugini del Caneggio.

Negli anni a ridosso della fondazione, i risultati dei castellani sono mediocri. Gradatamente anche grazie all'arrivo di giocatori provenienti da paesi vicini, le ultime posizioni di classifica cominciano ad essere solo un ricordo.

L'avvicendamento alla testa del club avviene nel 1974. A subentrare a Alessandro Crivelli è Luciano Fontana.

Questo avvicendamento porta un nuovo entusiasmo. Il rinnovato comitato cerca di offrire ai giocatori un ambiente più accogliente, apportando diverse migliorie al terreno, creando un campo per gli allenamenti e acquistando una baracca per il deposito del materiale.

L'assunzione degli allenatori Franco Lurati e Franco Ragazzoni e con giocatori più maturi, si arriva ad occupare posizioni di rilievo: per 3 anni l'AS Castello si classifica seconda del suo gruppo di quarta.

Download
Da Crivelli a Fontana: la società si consolida
11-11-2016.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.2 MB